Filippine, l’imprenditoria punta sui casinò

Scritto da Luca
Pubblicato il 13/12/2022
Filippine, l’imprenditoria punta sui casinò

Il 2023 ha il gioco in bocca

Scommettitori, famiglie e turisti. Dall’infanzia vissuta in uno dei quartieri più poveri della capitale Manila alla famiglia più ricca delle Filippine (dati Forbes), fino alla Presidenza della Camera dei Rappresentanti. La vita di Manuel “Manny” Villar sembra quasi una favola.

Imprenditore e politico di successo, il suo prossimo (e imminente) passo si chiama Gold Coast Entertainment, un complesso da 80 ettari che prevede casinò, un centro commerciale, hotel, condomini e un parco divertimenti, tutto nei pressi del maggiore aeroporto dello Stato, il Ninoy Aquino.

Un progetto alle battute finali e che vedrà la luce nel 2023.

“Here we are now, entertain us”

Titolare ufficiale del progetto, la Prime Asset Ventures Inc., società di investimento privata guidata da Manuel Paolo Villar (figlio del magnate) attraverso la controllata Vertex Entertainment and Resort Corporation, e il cui investimento si stima non essere al di sotto del miliardo di dollari.

Questa infatti è la soglia minima stabilita dall’autorità della Philippine Amusement and Gaming Corporation (PAGCOR) che si occupa, in particolare, delle concessioni licenze di casinò.

Molti dettagli sono ancora “avvolti nel mistero”, ma ciò che è trapelato è che l’area adibita al gioco d’azzardo sarà di 18mila ettari e a occuparsi della gestione effettiva, sarà un partner straniero di cui ancora non si sa il nome.